L'orgoglio nazionale turco Bayraktar KIZILELMA ha incontrato il cielo per la seconda volta!

L'orgoglio nazionale della Turchia Bayraktar KIZILELMA Una volta si incontrò con il cielo
L'orgoglio nazionale turco Bayraktar KIZILELMA ha incontrato il cielo per la seconda volta!

Continuano le prove in cielo di Bayraktar KIZILELMA. In questo contesto, il primo aereo da guerra senza pilota della Turchia ha effettuato il suo secondo volo presso l'AKINCI Flight Training and Test Center di Çorlu, Tekirdağ. Durante il secondo volo condotto sotto la direzione del presidente del consiglio di amministrazione di Baykar e leader tecnologico Selçuk Bayraktar, il test di identificazione del sistema è stato completato con successo.

VOLA IN UN ANNO

Il progetto Bayraktar KIZILELMA, avviato da Baykar con il 100% di capitale proprio, è iniziato nel 2021. Bayraktar KIZILELMA, con numero di coda TC-ÖZB, uscito dalla linea di produzione il 14 novembre 2022, è stato trasferito all'AKINCI Flight Training and Test Center di Çorlu. Dopo aver completato con successo i test a terra qui, ha effettuato il suo primo volo il 14 dicembre 2022. Si aprirono così le porte di una nuova era nella storia dell'aviazione e della difesa turca.

ATTERRAGGIO E DECOLLO NAVI CON PISTE CORTE

Bayraktar KIZILELMA sarà una piattaforma che rivoluzionerà il campo di battaglia con la sua capacità di atterraggio e decollo, soprattutto per le navi con piste corte. Bayraktar KIZILELMA, che è stato sviluppato per avere la capacità di atterrare e decollare su navi a pista corta come la nave TCG Anadolu, che la Turchia ha costruito e sta attualmente conducendo test di crociera, giocherà un ruolo importante nelle missioni all'estero grazie a questo capacità. Con questa capacità assumerà un ruolo strategico nella protezione della Blue Homeland.

BASSA VISIBILITA' RADAR

Bayraktar KIZILELMA porterà a termine con successo le missioni più impegnative grazie alla bassa firma radar che otterrà dal suo design. Il primo aereo da combattimento senza pilota della Turchia, che dovrebbe avere un peso al decollo di 6 tonnellate, utilizzerà tutte le munizioni sviluppate a livello nazionale e sarà un grande moltiplicatore di potenza con una capacità di carico utile pianificata di 1500 chilogrammi. L'aereo da combattimento senza pilota avrà anche un'elevata consapevolezza della situazione con il radar AESA nazionale.

CAMBIERANNO GLI EQUILIBRI SUL CAMPO DI GUERRA

Bayraktar KIZILELMA, che può eseguire combattimenti aria-aria come aerei da guerra con equipaggio con manovre aggressive, a differenza dei veicoli aerei senza pilota, fornirà anche efficacia contro bersagli aerei con munizioni aria-aria domestiche. Con queste abilità, cambierà l'equilibrio sul campo di battaglia. Avrà un effetto moltiplicatore sulla deterrenza della Turchia.

IL 2023 È INIZIATO CON LE EXPORT

Baykar ha iniziato il 2023 con un contratto di esportazione di 370 milioni di dollari firmato con il Ministero della Difesa del Kuwait. Dall'inizio del processo di ricerca e sviluppo degli UAV nel 2003, Baykar ha guadagnato il 75% di tutti i suoi ricavi dalle esportazioni. Nel 2021 è diventato il leader dell'export dell'industria della difesa e aerospaziale, secondo i dati dell'Assemblea degli esportatori turchi (TIM). Baykar, il cui tasso di export era del 2022% nei contratti firmati nel 99.3, ha esportato 1.18 miliardi di dollari. Baykar, che è il più grande esportatore dell'industria della difesa e aerospaziale, ha un fatturato di 2022 miliardi di dollari nel 1.4. Superando i suoi concorrenti americani, europei e cinesi nel processo competitivo, Baykar ha firmato un accordo con il Ministero della Difesa del Kuwait e il numero di paesi con cui sono stati firmati contratti di esportazione per Bayraktar TB2 SİHA è diventato 28. Inoltre, Bayraktar AKINCI ha firmato finora contratti di esportazione per TİHA con 5 paesi.

“BAYKAR SVILUPPA TUTTI I SUOI ​​PROGETTI CON LE PROPRIE RISORSE”

Per quanto riguarda le accuse secondo cui Baykar, che ha realizzato tutti i suoi progetti con il proprio capitale dall'inizio fino ad oggi, ha ricevuto il sostegno dello stato e aveva paura della concorrenza, il presidente della presidenza dell'industria della difesa prof. Dott. İsmail Demir, nella sua dichiarazione della scorsa settimana, ha dichiarato: “Baykar, che è stato preso di mira sotto il nome di critiche, è la stella splendente dell'ecosistema e l'orgoglio del nostro Paese. Come Presidente dell'istituzione che svolge il coordinamento e la responsabilità del settore, devo affermare che le accuse contro Baykar sono ingiuste e prive di fondamento. Nessun contratto di sviluppo è stato firmato per i veicoli aerei senza pilota Bayraktar TB2 e Bayraktar Akıncı. Tutti i costi relativi allo sviluppo del sistema UAV Bayraktar Akıncı sono stati coperti dalle risorse proprie di Baykar. Anche tutti i costi relativi allo sviluppo di Bayraktar Kızılelma Unmanned Fighter Aircraft sono coperti dalle proprie risorse. D'altra parte, nel processo di approvvigionamento, il prezzo pagato all'azienda per i sistemi TB2022 e AKINCI acquistati dalla società Baykar entro il 2 per le spese di difesa e sicurezza da parte delle istituzioni pubbliche del nostro Paese è inferiore all'1%. Non esiste un tasso diverso rispetto a questo negli anni precedenti.

“IL MONDO CERCA DI CAPIRE QUESTO SUCCESSO”

Il Presidente SSB Prof. Dott. İsmail Demir ha richiamato l'attenzione sul fatto che Baykar è una società che esporta in più di 30 paesi, ha ottenuto circa il 75% di tutte le sue entrate dalle esportazioni dalla sua fondazione e che la sua quota di esportazioni è superiore al 2022% tra i contratti firmati nel 99 . Demir ha affermato che oltre il 25 percento delle esportazioni totali effettuate nell'industria della difesa lo scorso anno è stato effettuato dalla sola Baykar e ha affermato: “Chi vuole toccare con mano un'azienda del genere, un'azienda che dà un grande contributo al Paese e alla lotta contro terrorismo? Mentre tutto il mondo cerca di comprendere questo successo, ritengo ingiusto adottare un simile approccio e invito tutti alla pietà. Questo è il grafico corretto. Questo successo è possibile senza concorrenza, senza un ecosistema? In passato, siamo diventati un paese che ha quasi 300 UAV e SİHA nazionali e nazionali nel suo inventario, da un paese che aspettava da giorni un singolo UAV di sorveglianza. Nessuno può ignorare la parte di Baykar in questo successo”.

 

Günceleme: 24/01/2023 13:57

Annunci simili

Sii il primo a commentare

Yorumlar