Processo YSK contro İmamoğlu rinviato all'11 novembre

Processo YSK contro Imamoglu rinviato a novembre
Processo YSK contro İmamoğlu rinviato all'11 novembre

Sindaco di Istanbul Metropolitan Municipality Ekrem İmamoğluIl processo, in cui è stato accusato di aver insultato membri del Consiglio elettorale supremo (YSK) dopo l'annullamento delle elezioni del 31 marzo 2019, è stato aggiornato all'11 novembre.

All'audizione hanno partecipato il vicepresidente del gruppo del Partito popolare repubblicano (CHP), il vicepresidente di Istanbul Engin Altay, il vicepresidente del CHP Mersin Ali Mahir Basarir, il vicepresidente del partito IYI Bahadır Erdem, il vicepresidente del gruppo IYI del partito IMM Ibrahim Ozkan, il presidente della provincia di Istanbul del partito IYI Buğra Kavuncu, membri multipartitici, Il rappresentante dell'organizzazione non governativa (ONG) ha assistito all'audizione. Imamoglu non ha partecipato al caso.

Nell'ultima udienza, l'avvocato di İmamoğlu ha presentato una petizione affermando che i membri dell'YSK non si sono lamentati. La procura ha chiesto tempo per presentare un nuovo parere dopo la valutazione del nuovo sviluppo in questione.

L'avvocato Kemal Polat ha ricordato che l'ex presidente dell'YSK Sadi Güven ha dichiarato di non avere lamentele in un'intervista rilasciata a un giornale. Polat ha presentato una petizione affermando che quattro vittime, incluso Güven, non si sono lamentate.

Il pm del dibattimento, invece, ha chiesto il tempo per preparare un nuovo parere di merito dopo la valutazione dell'accusa sulla perizia da lui sottoposta al tribunale, il quale ha affermato di aver espresso il proprio parere nell'ultima udienza, ma che l'avvocato del convenuto ha affermato che potrebbe essere a favore del suo cliente.

Gli avvocati di İmamoğlu avevano chiesto un rifiuto in tribunale. Il tribunale ha affermato che non vi era alcuna situazione che mettesse in dubbio l'imparzialità del giudice, che questo metodo è stato utilizzato perché le loro richieste sono state respinte e che era inteso a prolungare il processo e ha deciso di respingere la richiesta di rifiuto dell'avvocato dell'imputato .

Il presidente della provincia di CHP Istanbul Canan Kaftancıoğlu, su Twitter, ha dichiarato: "Il nostro presidente İBB Ekrem İmamoğlu Ha chiamato la gente di Istanbul al tribunale dell'Anatolia, dicendo: “16 milioni di istanbuli sono sotto processo insieme a lui.

Dopo la chiamata, si è appreso che il Governatorato del Distretto di Kartal aveva imposto il divieto di riunione con l'approvazione dell'Ufficio del Governatore di Istanbul.

Il caso, che è stato ascoltato oggi presso il 7° Tribunale penale di primo grado dell'Anatolia, è stato aggiornato all'11 novembre.

Cosa è successo?

Il presidente İBB İmamoğlu, con un margine di 13mila voti. kazanÈ stata preparata un'accusa per presunti insulti al presidente e ai membri dell'YSK nella dichiarazione alla stampa che ha rilasciato dopo l'annullamento delle elezioni del 31 marzo 2019. Nell'atto d'accusa preparato dall'ufficio del procuratore capo dell'Anatolia, è stato affermato che 11 persone, tra cui il presidente in pensione dell'YSK Sadi Güven, che all'epoca lavorava presso il consiglio elettorale supremo, erano vittime.

Nell'atto d'accusa sono state richieste la reclusione di Imamoglu a 1 anno, 3 mesi, 15 giorni, 4 anni e 1 mese, e la privazione del suo diritto di eleggere ed essere eletto, per il reato di "oltraggio apertamente a pubblici ufficiali che svolgono la funzione di consiglio dovuto ai loro doveri».

Annunci simili

Sii il primo a commentare

Yorumlar