Attenzione al rischio di scottature solari negli occhi dei bambini in estate!

Attenzione al rischio di scottature agli occhi nei bambini in estate
Attenzione al rischio di scottature solari negli occhi dei bambini in estate!

Segretario dell'Unità della retina medica dell'Associazione turca di oftalmologia Prof. Dott. Nurten Ünlü ha avvertito che le scottature negli occhi chiamate "retinopatia solare" possono essere osservate nei giovani e nei bambini a causa dell'esposizione prolungata alla luce solare o del guardare direttamente il sole.

Dott. Nurten Ünlü ha messo in guardia sulle scottature solari popolari:

“I raggi solari hanno un posto molto importante nella nostra vita in quanto sono una fonte unica di vitamine per il nostro corpo, ma l'esposizione a quantità elevate di luce solare può causare danni permanenti sia alla pelle che agli occhi. Le scottature solari possono essere viste nella retina dell'occhio, che chiamiamo "retinopatia solare", soprattutto perché i bambini e i giovani trascorrono più tempo fuori casa, nei parchi e al mare durante i mesi estivi. Come risultato di questa malattia, la cataratta può verificarsi negli occhi o la perdita della vista può verificarsi in uno stadio più avanzato. È molto importante aumentare la consapevolezza della nostra gente su questo problema per non sperimentare la perdita della vista.

Poiché non esiste un trattamento stabilito per la retinopatia solare, è molto importante proteggere i nostri occhi dal sole. Va sottolineato il pericolo di guardare il sole e altre fonti di luce intensa. La forma più sicura di avvertimento, soprattutto i bambini delle scuole primarie, non filtrano in alcun modo, ecc. al sole. Anche se ci sono dispositivi, sta insegnando che non dovresti guardare. Guardare un'eclissi solare con occhiali polarizzati o usare una pellicola a raggi X può anche creare un falso senso di sicurezza, prolungando il tempo di visione e causando danni alla retina.

Se i raggi del sole danneggiano gli occhi, si possono vedere sintomi come lacrimazione, bruciore e strizzare gli occhi alle palpebre. I reclami di solito si sviluppano da 1 a 4 ore dopo l'esposizione al Sole. Potrebbero esserci anche disturbi come visione ridotta, percezione distorta degli oggetti, sottovalutazione delle cose, aree scure intorno al centro e visione centrale, percezione di oggetti di diversi colori, sensibilità alla luce , mal di testa o dolore agli occhi.

Inizialmente, le visioni possono variare dalla visione completa alla solo sfocatura, ma i tassi di visione medi sono compresi tra il 30% e il 50%. L'acuità visiva e i sintomi migliorano entro 6 mesi e la vista migliora dal 70 al 100 percento. Nonostante il miglioramento della vista, la visione distorta degli oggetti e delle aree scure nel campo visivo chiamato scotoma può essere permanente.

Dott. Nurten Ünlü ha continuato:

“È necessario utilizzare gli occhiali da sole per proteggersi dai raggi solari. Gli occhiali da sole dovrebbero avere una struttura che tagli e blocchi le lunghezze d'onda dannose. Questa protezione è ancora più importante nei momenti in cui il sole è perpendicolare ai nostri occhi. Poiché i raggi solari sono in posizione più alta in estate, gli occhi sono parzialmente protetti quando arrivano sopra la nostra testa, ma poiché la luce solare riflessa dalle superfici bianche e luminose è maggiore in estate, provoca più danni ai nostri occhi provocando sensibilità e strabismo. Non va dimenticato che quando si utilizzano occhiali da sole senza prescrizione medica senza protezione UV, le pupille nella parte posteriore si ingrandiranno, quindi più raggi UV entreranno nell'occhio e danneggeranno l'occhio invece di trarne beneficio. Inoltre, si è visto che i bambini e i pazienti che hanno subito un intervento di cataratta sono più colpiti dai raggi UV.

Annunci simili

Sii il primo a commentare

Yorumlar