Medaglia veterano dell'esercito: nave Rusumat n. 4

Medaglia del veterano dell'esercito Rusumat n. Nave
Medaglia veterana dell'esercito Rusumat No4 Ship

Quando ha iniziato il suo incarico nel 2019, il sindaco della municipalità metropolitana di Ordu, il dott. Mehmet Hilmi Güler ha mantenuto questa promessa.

I lavori iniziati con l'obiettivo di mantenere l'epopea storica della nave Rüsumat n. 4, che è una delle epiche importanti della Guerra d'Indipendenza, e di trasferirla alle generazioni future, sono giunti al termine. La nave Rüsumat n. 4, costruita esattamente nelle stesse dimensioni sfruttando risorse storiche, sulla piazza al chiaro di luna della costa di Altınordu, dove Gazi Mustafa Kemal Atatürk sbarcò durante il suo arrivo a Ordu con l'incrociatore Hamidiye, e il museo che trovarsi al suo interno, sarà aperto ai visitatori in breve tempo.

“ALL'ESERCITO DI UNA TALE OPERA KAZANSIAMO ONORATI DI DIRIGERE”

Sait Inan, segretario generale della municipalità metropolitana di Ordu, ha affermato che il 4 per cento dei lavori sulla nave Rüsumat n. popolo di Ordu, fu completato.

Il Segretario Generale Inan ha continuato le sue parole come segue:

“Abbiamo celebrato un importante evento eroico dei nonni e delle nonne dei residenti di Ordu, che hanno realizzato una delle opere importanti della nostra storia della Guerra d'Indipendenza, il nostro Sindaco della Municipalità Metropolitana di Ordu Dr. Vogliamo mantenerla viva nella nostra città in linea con il valore che Mehmet Hilmi Güler attribuisce alla storia e al turismo di Ordu. La nave Rüsumat n. 4, in costruzione da tempo, è stata costruita qui secondo la sua forma originale. Il lavoro è completo al 99 per cento. Agiamo con la consapevolezza che una nazione senza storia non ha presente né futuro. Sono lieto di esporre questo qui e di presentare un'opera del genere alla gente di Ordu. kazanSiamo onorati di salire”.

UNA VERA LEGGENDA NELLA STORIA DELLE SPEDIZIONI MONDIALE

Mentre cercava di catturare le navi che trasportavano munizioni al fronte per la Guerra d'Indipendenza, Rüsumat n. 4, che schiva le navi nemiche che pattugliavano nel Mar Nero, stava cercando di consegnare i due cannoni e 350 casse di munizioni che aveva caricato da Batumi a Innebolù.

Rusumat, sopravvissuto alle navi nemiche, arrivò a Ordu il 17 agosto. Contro il pericolo che le armi venissero catturate da un momento all'altro, la gente di Ordu ha mostrato un interessante esempio di solidarietà che è passato alla storia. In primo luogo, le armi della nave sono state portate dalla nave a un magazzino, con la solidarietà della gente, formando un ponte unendo i cannoni. Dopo che le armi furono scaricate, Rusumat fu affondato. Le navi nemiche giunte all'esercito, pensando che una nave che affonda avesse perso la sua funzione, si ritirarono. Dopo la partenza delle navi nemiche, il popolo di Ordu fece nuovamente galleggiare la nave con storica solidarietà. Il motore è stato rinnovato. Le armi nel magazzino sono state ricaricate sulla nave realizzando un molo affiancando le permute. Rusumat si trasferì da Ordu al porto di İnebolu.

Il popolo di Ordu e la nave Rüsumat n. 4 hanno preso il suo posto nei ricordi come uno degli indimenticabili poemi epici della Guerra d'Indipendenza e della storia marittima mondiale.

Annunci simili

Sii il primo a commentare

Yorumlar