FIBA U18 Campionato europeo maschile mette in evidenza l'agenda sportiva

Il campionato europeo maschile FIBA ​​U mette un timbro sull'agenda sportiva
FIBA U18 Campionato europeo maschile mette in evidenza l'agenda sportiva

Il Campionato Europeo maschile U18 FIBA, ospitato da Smirne, ha segnato l'agenda sportiva con la sua organizzazione di successo. Facendo una valutazione dopo la partita finale, che il sindaco della municipalità metropolitana di Smirne Tunç Soyer ha osservato dagli spalti, il presidente della federazione di basket Hidayet Türkoğlu ha ringraziato le istituzioni che hanno contribuito all'organizzazione, tra cui la municipalità metropolitana di Smirne.

Il sindaco metropolitano di Izmir Tunç Soyer, tra Turchia e Spagna Mustafa Kemal Atatürk Karşıyaka Ha assistito dagli spalti della finale del Campionato Europeo Under 18 Maschile FIBA, disputata nel Palazzetto dello Sport. Dopo la partita, il presidente Tunç Soyer ha condiviso un post sul suo account social: “Grazie ragazzi. Al Campionato Europeo Under 18 FIBA ​​​​Maschile, i nostri atleti nazionali ci hanno regalato grande emozione e orgoglio. Siamo orgogliosi dei nostri giovani che sono secondi in Europa. Sono sicuro che in futuro raggiungeranno molti campionati”.

Grazie da Hidayet Türkoğlu

Hidayet Türkoğlu, Presidente della Basketball Federation, ha dichiarato: “Siamo orgogliosi e felici di organizzare con successo il Campionato Europeo Under 18 FIBA, come in tutte le organizzazioni internazionali che abbiamo ospitato finora. Ai miei stimati compagni di squadra, che hanno lavorato duramente per il perfetto completamento di questa bellissima organizzazione, alla stimata gente di Smirne che ancora una volta ha mostrato il suo amore per il basket riempiendo gli spalti, al Ministero della Gioventù e dello Sport, all'Ufficio del Governatore di Smirne, al Comune Metropolitano di Smirne, Karşıyaka Vorrei ringraziare ancora una volta i comuni di Bornova e Bornova", ha affermato.
Gli allenatori partecipanti al campionato hanno espresso la loro soddisfazione per l'organizzazione come segue:

Alan Ibrahimagic (allenatore della nazionale tedesca Under 18 maschile): “L'organizzazione ha avuto generalmente successo. Tutti ci hanno aiutato avvicinandosi a noi in modo molto amichevole. Non abbiamo mai avuto problemi con i trasporti e siamo stati in grado di modificare gli orari delle riunioni e dei pasti quando necessario. Le persone in ufficio e in servizio come host ci hanno supportato in caso di qualsiasi situazione. Inoltre, avere una piscina nella struttura in cui siamo stati è stato importante per far riposare i giocatori".

Craig Nicol (allenatore della nazionale Under 18 maschile della Gran Bretagna): “A nome del basket della Gran Bretagna, vorrei ringraziare la Turchia ospitante, e in particolare il popolo di Smirne, per il loro atteggiamento gentile e generoso nei confronti della nostra squadra. I funzionari dell'hotel e tutto il personale che si è preso cura di noi, in particolare il nostro ospite, hanno svolto un lavoro eccellente. Sono consapevole del grande lavoro che è stato fatto per organizzare un evento del genere. Grazie a tutti per un'esperienza così meravigliosa.”

Torsten Loibl (allenatore della nazionale maschile Under 18 della Repubblica Ceca): “Normalmente, in organizzazioni così grandi, possono sorgere problemi in termini sia di trasporto che di alloggio. Tuttavia, non abbiamo riscontrato alcun problema durante il torneo. Inoltre, possiamo impostare noi stessi il programma della giornata. Il fatto che possiamo decidere in una certa misura i nostri orari di allenamento, pasti e servizio ci dà molta libertà e ne siamo molto felici”.

Lamine Kebe (allenatore della nazionale francese Under 18 maschile): “Tutto è stato pensato per noi in termini di organizzazione. Le sale dove si sono svolte le partite erano di ottimo livello. Le camere dell'hotel in cui abbiamo alloggiato erano perfette. Inoltre, non abbiamo avuto problemi in termini di trasporto. Tutto era adatto per prestazioni di fascia alta”.

Stipe Kulis (allenatore della nazionale croata Under 18 maschile): “L'organizzazione del Campionato Europeo Under 18 maschile FIBA ​​è molto ben fatta. Abbiamo tutto ciò di cui abbiamo bisogno in termini di alloggio. Dispone di camere climatizzate e di una buona connessione internet. Abbiamo giocato partite in entrambe le sale di Smirne, dove si è svolta l'organizzazione, e ci siamo divertiti molto. Amavo la cultura turca. Le persone sono molto disponibili e sono molto felice di stare con loro”.

Daniel Miret (allenatore della nazionale spagnola Under 18 maschile): “Siamo molto felici di far parte di un'organizzazione così importante. Siamo rimasti soddisfatti sia della sala che dell'alloggio per tutto il campionato. Le gare si giocano davanti a spettatori che sanno cos'è il basket. Siamo entusiasti di essere a Smirne e di prendere parte al campionato”.

Elad Yasin (allenatore della nazionale israeliana Under 18 maschile): “Questo è il primo Campionato Europeo a cui partecipo. L'organizzazione ha generalmente molto successo. Le guide del nostro team e i funzionari dell'organizzazione sono molto professionali. Sono contento che il campionato sia organizzato in Turchia”.

Andrea Capobianco (Ct Nazionale Italiana Under 18 Maschile): “C'è un'atmosfera incredibile a Smirne. Tutte le squadre rimangono nello stesso posto nello spirito dei Giochi Olimpici. È una sensazione molto bella. Non abbiamo nessun problema in termini di organizzazione. Siamo stati in Turchia diverse volte negli ultimi anni. Anche la medaglia di bronzo a squadre a Samsun kazanmistico. La Federazione turca di pallacanestro ha messo ancora una volta la sua firma sotto un'organizzazione di qualità".

Vaso Milovic (Ct Nazionale Montenegro Under 18 Maschile): “Il Campionato Europeo Under 18 maschile FIBA ​​ha molto successo in termini di organizzazione. Il personale ci aiuta in ogni modo. Questo rende il nostro lavoro molto più facile”.

Toni Simik (Ct della Nazionale Maschile Under 18 della Macedonia del Nord): “Siamo molto soddisfatti dell'organizzazione del Campionato Europeo Under 18 maschile FIBA. Le squadre ci supportano in ogni modo”.

Karolis Abramavicius (allenatore della nazionale maschile Under 18 della Lituania): “Come squadra, avremo molte cose positive da dire sull'organizzazione. È un torneo bello e divertente. Siamo molto contenti del luogo in cui alloggiamo, così come della sala dove giochiamo gli allenamenti e le partite. Eravamo già stati in un'organizzazione tenuta a Konya. Otteniamo la stessa qualità del servizio anche in questo torneo”.

Andrzej Adamek (allenatore della nazionale polacca Under 18 maschile): “Alloggio e trasporto sono sempre importanti in campionati come questo. Gli autobus arrivano puntuali prima delle partite e degli allenamenti. Anche gli orari di formazione e le organizzazioni di riunioni ci soddisfano. Naturalmente, come in ogni campionato, i volontari fanno del loro meglio per rendere tutto il meglio per noi. Ringrazio anche loro”.

Vladimir Djokic (allenatore della nazionale maschile Under 18 della Serbia): “Siamo molto soddisfatti del servizio dell'hotel e di tutto il personale che ci circonda. Il nostro personale e l'host sono molto professionali e cercano di rendere il nostro soggiorno qui più piacevole. Tutto nell'organizzazione è ad un livello molto alto".

Danijel Radosavljevic (allenatore della nazionale slovena Under 18 maschile): “A nome della squadra slovena, vorrei ringraziare il popolo turco per la grande ospitalità e per averci ospitato in questo torneo. In generale, siamo soddisfatti dell'organizzazione generale del torneo. Siamo stati particolarmente soddisfatti delle sale da basket e delle loro condizioni generali, che sono ottime per giocare a basket.

Ilias Katzouris (allenatore della nazionale greca Under 18 maschile): “Il Campionato Europeo Under 18 maschile FIBA ​​ha molto successo come organizzazione. Tutti ci hanno trattato molto calorosamente per tutto il campionato. Sia l'organizzazione che la qualità del gioco del torneo sono molto alte".

Annunci simili

Sii il primo a commentare

Yorumlar