Attacco all'autista donna che lavora all'interno di ESHOT

Assalto femminile prima sotto ESHOT
Attacco all'autista donna che lavora all'interno di ESHOT

Un'autista donna che lavorava sotto la direzione generale ESHOT della municipalità metropolitana di Smirne è stata aggredita verbalmente e fisicamente con la motivazione di non aver portato i passeggeri fuori dalla fermata. Il sospetto è stato preso in custodia. Il presidente Tunç Soyer ha dichiarato: "Sarà effettuato il necessario follow-up legale".

La donna alla guida dell'autobus che opera sulla linea Konak-Halkapınar della metropolitana 2 (253) sotto la direzione generale ESHOT è stata picchiata da un passeggero di sesso maschile a bordo del veicolo. Nell'incidente avvenuto nelle ore mattutine, l'autista è decollato dopo aver prelevato i passeggeri dalla stazione ferroviaria di BA Alsancak. In questo momento, la luce rossa per i veicoli era accesa. C'era chi voleva salire sull'autobus in attesa che si accendesse il semaforo verde, ma l'autista BA non ha aperto la porta perché era vietato tutelare i passeggeri e la sicurezza del traffico.

Nel frattempo, i passeggeri GY hanno chiesto all'autista di aprire la portiera e quando ha ricevuto una risposta negativa, ha insultato l'autista. Successivamente, BA ha tirato l'autobus in un luogo adatto e ha chiesto aiuto alla linea di supporto per i conducenti ESHOT. In attesa della polizia, l'indagato, che ha aumentato la dose di aggressione verbale, ha improvvisamente sfondato la portiera di protezione del conducente e preso a pugni la donna alla guida. Nella rissa, l'autista BA è stato ferito all'occhio sinistro e al braccio. L'intervento di altri passeggeri sull'autobus ha evitato ulteriori lesioni. La polizia, arrivata al momento dell'incidente, ha arrestato il sospettato con l'accusa di aver ferito intenzionalmente e danneggiato beni pubblici. L'autista BA, scoppiato in lacrime per lo shock dell'incidente, ha ricevuto una denuncia per aggressione e ha sporto denuncia contro il sospettato.

Presidente Soyer: Siamo seguaci

Il sindaco della municipalità metropolitana di Izmir Tunç Soyer ha chiamato personalmente l'autista BA e ha espresso i suoi desideri di guarire presto. Il presidente Soyer ha dichiarato: “L'attacco verbale e fisico alla nostra guidatrice ci ha profondamente rattristato. Stiamo seguendo procedimenti legali per dare la punizione necessaria a questa bruttezza. Vorrei ringraziare i nostri passeggeri che si sono presi cura del nostro fratello autista e le nostre forze di sicurezza che hanno risposto rapidamente all'incidente".

Annunci simili

Sii il primo a commentare

Yorumlar