Il gigante francese ha deciso di ritirarsi dal ponte Osmangazi

il gigante francese ha deciso di ritirarsi dal ponte osmangazi
il gigante francese ha deciso di ritirarsi dal ponte osmangazi

Il colosso francese ha deciso di ritirarsi dal ponte Osmangazi. IC Infrastructure Operations and Trade Joint Stock Company, guidata da İbrahim Çeçen, acquisterà le azioni della francese Egis.

Dopo che l'italiano Astaldi si è ritirato dal ponte Yavuz Sultan Selim, questa volta una decisione simile è arrivata dall'Egis francese.

La francese Egis, che gestisce e mantiene Egis, l'autostrada Gebze-İzmir, il ponte Osmangazi e il tunnel Eurasia, impegnata in importanti progetti in Turchia, cede le proprie quote al partner IC İÇTAŞ.

Secondo le notizie di Kerim Ülker del quotidiano Dünya, se l'accordo verrà raggiunto, il 51 per cento delle azioni possedute da Egis sarà acquistato da IC Infrastructure Operations and Trade Joint Stock Company, che è gestita dal suo partner nel progetto, İbrahim Çeçen , come nel caso del ponte Yavuz Sultan Selim.

Essendo un attore importante nei settori dell'ingegneria civile e dei servizi di mobilità, la francese Egis è nota per il suo fatturato di 1.1 miliardi di euro. Il principale azionista della società, che conta 16mila dipendenti, è Caisse des Dépôts. Fondata nel 1816 e controllata dal parlamento francese, la società è conosciuta come il fondo di investimento del paese. La dimensione patrimoniale di questa società statale è di 168 miliardi di euro.

Egis, che è coinvolta in importanti progetti in Turchia, fa parte di Otoyol A.Ş., che intraprende il Progetto Gebze-İzmir, un'autostrada a pedaggio acquistata sotto il modello Build, Operate and Transfer (BOT), fino al 2038. Sul sito web di Egis, la società di gestione e manutenzione GİB, in cui la società ha una quota del 50%, gestisce 407 chilometri di autostrada, 3 tunnel e il ponte Osmangazi con 868 dipendenti. Le restanti azioni di Otoyol A.Ş sono Nurol, Özaltın, Makyol, Yüksel, Göçay e l'italiana Astaldi. Egis si occupa anche dell'esercizio e della manutenzione delle infrastrutture di trasporto del Tunnel Eurasia.

Armin

sohbet

    Sii il primo a commentare

    Yorumlar