İZDENİZ ha iniziato a lavorare il primo personale femminile di coperta

Il primo personale di coperta femminile di İzdeniz ha iniziato a lavorare
Il primo personale di coperta femminile di İzdeniz ha iniziato a lavorare

Tiene il timone, lega la fune, posiziona il veicolo. “I tabù devono essere infranti. Il sogno di Tuğba Çokoğullu, che ha iniziato a lavorare come prima donna del personale di coperta di İZDENİZ, dicendo: "Le donne fanno tutto quello che fa un uomo", è quello di diventare un capitano.

Tuğba Çokoğullu, che lavora presso İZDENİZ, la compagnia di trasporto marittimo della municipalità metropolitana di Smirne, è la prima donna ufficiale di coperta nella baia di Smirne. Dopo aver ricevuto la sua educazione nel campo della navigazione sin dal liceo, Çokoğullu ha studiato presso la Göztepe Anatolian Technical and Vocational High School Yacht Captain, e poi si è laureato alla Ordu University Fatsa Vocational School, dipartimento di gestione dei trasporti marittimi. Çokoğullu ha detto: “Ho scelto la mia professione all'età di 15 anni e ho detto che avrei dovuto essere al mare. Amo molto il mare. Questo è un lavoro del cuore, ho iniziato così. Naturalmente ci sono difficoltà. In valigia ci stai 4 stagioni. I tuoi piedi toccano appena la terra. Ma quando ti piace il tuo lavoro, non rimani attaccato alle difficoltà", ha detto. Indicando di aver svolto il suo primo tirocinio a İZDENİZ nel 2009, Çokoğullu ha continuato: “Da allora ho fatto un sogno. Avrei voluto lavorare in İZDENİZ, ora si è avverato".

Soddisfatto dell'attenzione dei passeggeri

Çokoğullu, che era soddisfatto dell'interesse mostrato dai passeggeri, ha detto: "Mentre salivo sulla nave, ho incontrato anche dei passeggeri che dicevano: 'Oh, figlia mia, abbi pietà di te, non è un peccato?', 'Queste corde sono quanto te', 'Non sei un tirocinante?', 'Lascialo fare agli uomini'. Ma quando hanno visto che stavo facendo bene il mio lavoro, mi hanno anche sostenuto. Sono molto felice e orgogliosa di essere la prima donna dell'equipaggio di coperta di İZDENİZ” e ho continuato come segue: “In realtà è molto difficile essere un'impiegata donna in mare. Devi prima dimostrare te stesso, non la tua professione. Perché ci sono molte voci e superstizioni sull'argomento. Ma dopo essermi messo alla prova non ho mai visto un cattivo commento o un cattivo approccio da parte di nessuno. I tabù devono essere infranti. Tutto quello che fa un uomo, lo fa una donna. Il nostro sistema di licenze è diverso, possiamo sempre salire servendo. Mi ci sono voluti circa 7 mesi per ottenere la mia licenza di capitano. Voglio prendere la patente di capitano ed essere nella timoneria adesso".

Tugba è il nostro braccio destro

Esprimendo di aver lavorato a İZDENİZ per 7 anni, il capitano Emrah Yener ha dichiarato: “Questa è la prima volta che lavoro con una marinaia donna. Gli uomini non dovrebbero essere offesi, ma sono più comprensivi e più pazienti. Una donna può svolgere comodamente questa professione se dispone di un'attrezzatura tecnica sufficiente. Il braccio destro del capitano è il marinaio. Tuğba è il nostro braccio destro. Sta facendo molto bene il suo lavoro", ha detto.

I passeggeri sono felici di vedere il personale femminile

Il passeggero Zeynep Onur ha dichiarato: “Usiamo sempre il traghetto per auto. Ci è piaciuto molto vedere il personale femminile a bordo. È molto importante e bello per le donne lavorare in posti dove possono fare qualsiasi cosa e mostrarsi su ogni piattaforma. Anche qui abbiamo mostrato il potere delle donne. Siamo molto orgogliosi", ha detto. Simay Tatar ha detto: “Uso il traghetto per auto almeno una volta alla settimana. Normalmente può essere sorprendente vedere personale femminile a bordo, ma questo è quello che mi piace”.

Armin

sohbet

    Sii il primo a commentare

    Yorumlar