Iniziata l'esercitazione nazionale di due giorni sullo scudo informatico

È iniziata l'esercitazione di un giorno di protezione informatica nazionale
È iniziata l'esercitazione di un giorno di protezione informatica nazionale

L'esercitazione nazionale di Cyber ​​Shield di 2 giorni è iniziata. Sottolineando che la sicurezza informatica è ora una questione di sicurezza nazionale, il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Adil Karaismailoğlu ha dichiarato: "Nell'ambito del National Cyber ​​Shield Exercise 2021; Dalla salute all'istruzione, dall'energia alle banche, dall'editoria alla gestione dell'acqua, i team di sicurezza informatica di 36 diverse istituzioni e organizzazioni e 135 esperti di sicurezza informatica in questi team avranno l'opportunità di mettere alla prova le proprie conoscenze e competenze.

Il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Adil Karaismailoğlu ha parlato all'esercitazione nazionale Cyber ​​Shield. Karaismailoğlu ha affermato che con le innovazioni della tecnologia avanzata, è stata vissuta una fase altamente sviluppata dell'era della comunicazione e dell'informazione: "Ora concetti come molto vicino, noto-sconosciuto sono diventati privi di significato, i confini sono diventati trasparenti e gli ostacoli alla reciproca interazione sono stati in gran parte rimossi. Grazie alle opportunità offerte dalla forte infrastruttura informatica e di comunicazione del nostro Paese; Il nostro obiettivo è offrire soluzioni che emergono all'incrocio tra il settore dei trasporti e le tecnologie dell'informazione e della comunicazione al servizio dei nostri cittadini”.

INVESTIMENTI PER LA COMUNICAZIONE 92 MILIARDI DI TL

Rilevando che lo sviluppo nel settore della comunicazione e dell'informatica ha acquisito un grande slancio con il lavoro dei governi del partito AK negli ultimi 19 anni sotto la guida del presidente Erdogan, Karaismailoğlu ha continuato come segue:

“L'ammontare degli investimenti che abbiamo fatto per la comunicazione tra il 2003 e il 2021 ha raggiunto i 92 miliardi di lire. Il numero di autorizzazioni nel nostro settore delle comunicazioni elettroniche, che nel 2003 era di 126, è salito a 2021 nel secondo trimestre del 2. Mentre la dimensione del settore IT nel nostro paese era di 806 miliardi di TL nel 2003; Nel 21, è aumentato a 2020 miliardi di TL. Solo nell'ultimo anno, il tasso di crescita del nostro settore ha raggiunto il 189%. Mentre i nostri abbonati a Internet a banda larga erano 24 milioni nella prima metà del 2020, è aumentato del 78% nella prima metà di quest'anno. Così, ha raggiunto 9,3 milioni. Il nostro numero di abbonati alla comunicazione inter-macchina; Nel 86 erano 2011 milione e 1 mila. Oggi quel numero è salito a 56 milioni. Grazie alle infrastrutture del nostro Paese, che abbiamo rafforzato con questi investimenti, la continuità del servizio è stata assicurata in tutti i settori durante l'epidemia di Kovid-7”.

L'USO DI INTERNET A BANDA LARGA AUMENTA DEL 77% DURANTE L'EPIDEMIA

Sottolineando che la necessità di Internet è aumentata in modo significativo durante il processo epidemico, il ministro dei Trasporti Karaismailoğlu ha affermato che l'uso mensile di Internet a banda larga fisso, che era di 2019 GigaByte nell'ultimo trimestre del 119, è aumentato a 2021 GigaByte con un aumento del 77 percento nel secondo trimestre 211. Sottolineando che l'uso della banda larga mobile è aumentato del 45% da 7,2 GigaByte a 10,5 GigaByte al mese, Karaismailoğlu ha affermato: "Nonostante il difficile periodo di pandemia che ha scosso le economie giganti del mondo, l'importo totale degli investimenti degli operatori di telefonia mobile e di telecomunicazioni turchi è aumentato del 27,3%. rispetto all'anno precedente e, con un aumento del 2020 per cento, nel 13 ammontava a circa XNUMX miliardi di TL. Come Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, potete essere certi che apriremo la strada a questi investimenti e continueremo ad accelerare”.

IL COSTO DELLE PERDITE DA ATTACCHI INFORMATICI AMMONTERÀ A $6 TRILIONI DI MILIONI IN TUTTO IL MONDO

Sottolineando che sostengono fortemente gli investimenti in ricerca e sviluppo e l'innovazione, Karaismailoğlu ha effettuato le seguenti valutazioni:

“Pertanto, miriamo a sostenere lo sviluppo del nostro Paese, ad aumentare la conoscenza e la consapevolezza sociale e a presentare un'amministrazione pubblica efficace ed efficiente alla nostra nazione. Non abbiamo mai considerato sufficiente lo sviluppo di infrastrutture e servizi di comunicazione da solo. L'importante era che questi servizi si diffondessero nella nostra geografia alla velocità con cui si sviluppavano e che tutti i nostri cittadini potessero beneficiarne. Con questa comprensione, continueremo a lavorare come Ministero per fornire servizi sicuri, di qualità e ininterrotti alla nostra nazione a costi accessibili. Tuttavia, è ovvio che l'uso delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione ha aspetti positivi così come diverse minacce informatiche. La sicurezza informatica è uno dei punti all'ordine del giorno più importanti non solo per i privati, ma anche per le aziende e le organizzazioni internazionali. Anche le compagnie assicurative hanno iniziato a lanciare prodotti per la sicurezza informatica. La sicurezza informatica è ormai un problema di sicurezza nazionale. Secondo una ricerca internazionale, si prevede che il costo delle perdite da attacchi informatici raggiungerà i 2021 trilioni di dollari in tutto il mondo nel 6".

PRENDIAMO MISURE SERIA NELLA CYBER SECURITY

Affermando che garantire la sicurezza informatica nazionale è l'agenda prioritaria di tutti, Karaismailoğlu ha affermato: "Gli attacchi informatici possono ottenere le informazioni sul conto bancario di un utente di computer, nonché accedere ai segreti militari e politici di un paese, rendere aeroporti, centri finanziari, potere impianti, sistemi di trasporto e comunicazione e ospedali inutilizzabili. Per questo stiamo adottando e attuando misure molto serie in materia di sicurezza informatica.

STRATEGIA NAZIONALE DI CYBER SECURITY E PIANI D'AZIONE ATTUATI

Dicendo: "Come ministero, è nostra priorità sviluppare soluzioni proattive e adottare misure per prevenire attacchi informatici a cui i nostri cittadini potrebbero essere esposti", ha ricordato il ministro dei trasporti Adil Karaismailoğlu che la strategia nazionale per la sicurezza informatica e i piani d'azione sono stati implementato.

Karaismailoğlu, nel documento strategico relativo al periodo 2020-2023; Ha affermato che sono inclusi gli obiettivi di protezione delle infrastrutture critiche, sviluppo della capacità nazionale, lotta alla criminalità informatica, utilizzo sicuro delle tecnologie di nuova generazione, garanzia dell'integrazione della sicurezza informatica con la sicurezza nazionale e sviluppo della cooperazione internazionale. Spiegando che gli sforzi operativi per prevenire gli attacchi informatici e fornire deterrenza sono effettuati dal Centro nazionale di risposta agli incidenti informatici (USOM), che opera all'interno dell'Autorità per le tecnologie dell'informazione e delle comunicazioni (BTK), Karaismailoğlu ha proseguito come segue:

“USOM, per migliorare la comprensione della sicurezza informatica in tutto il Paese e prevenire le minacce informatiche; Continua le sue attività al fine di generare allarmi, emettere avvisi e annunci, prendere il controllo dell'incidente con squadre di risposta in loco in situazioni critiche e fornire un coordinamento nazionale nella risposta agli incidenti informatici. Sotto il coordinamento dell'USOM nel nostro ecosistema di sicurezza informatica, SOME settoriali e istituzionali in 916 istituzioni e organizzazioni stanno lavorando per la protezione del cyberspazio del nostro paese. Nel cyberspazio, come sapete, non esiste un'area nettamente delimitata tra i paesi. Per questo motivo ci preoccupiamo e sviluppiamo la condivisione delle informazioni e un'efficace cooperazione con gli stakeholder internazionali. Partecipiamo e contribuiamo alle attività politiche e strategiche di organizzazioni internazionali come le Nazioni Unite, la NATO, l'OSCE, il G20, l'OCSE, il Consiglio turco e il D8”.

È IMPORTANTE PRODURRE SOFTWARE DOMESTICO E NAZIONALE

Dal Ministero e BTK; Notando che hanno implementato la cooperazione bilaterale con molti paesi con memorandum d'intesa sulla sicurezza informatica, il ministro dei Trasporti, Karaismailoğlu, ha richiamato l'attenzione sull'importanza della produzione di software nazionale e nazionale a questo punto.

Sottolineando che la sicurezza informatica delle infrastrutture critiche dovrebbe essere protetta 7 ore su 24, 4 giorni su XNUMX, Karaismailoğlu ha affermato: “Non lo affideremo a software stranieri. Abbiamo anche realizzato progetti molto importanti in questo senso. Abbiamo impedito centinaia di migliaia di attacchi contro la Turchia negli ultimi XNUMX anni con le applicazioni KASIRGA, AVCI e AZAD, che abbiamo sviluppato interamente con risorse nazionali e nazionali. Lo sviluppo di software nazionali e nazionali nel campo della sicurezza informatica è per noi indispensabile. Dobbiamo disporre delle ultime opportunità tecnologiche nel campo della sicurezza informatica", ha affermato.

Karaismailoğlu ha affermato: "Si tratta di passare al 5G con prodotti di rete realizzati con strutture domestiche e nazionali" e ha affermato che il potenziale di produzione nazionale in Turchia è stato attivato con studi come il Cluster Tecnologie di comunicazione istituito per il 5G e il 5G Valley Open Test Field .

IL 5G SI PREVEDE DI CREARE 2035 MILIONI DI POSTI DI LAVORO ENTRO IL 23

Il ministro dei trasporti e delle infrastrutture Karaismailoğlu ha dichiarato: "Il progetto sarà uno strumento non solo per lo sviluppo del prodotto, ma anche per il lancio di marchi mondiali. Continuiamo i nostri investimenti per aumentare la prevalenza dell'infrastruttura in fibra, fondamentale per il 2035G, che dovrebbe contribuire con 4 trilioni di dollari all'economia mondiale e creare 23 milioni di posti di lavoro entro il 5. Per questo prendiamo le opinioni di operatori, produttori e altri stakeholders del settore. Dobbiamo aumentare le competenze dei team di risposta agli incidenti informatici continuando il nostro supporto per lo sviluppo e la produzione di hardware e software nazionali e nazionali che soddisferanno le esigenze del settore nel campo della sicurezza informatica.

CYBERHIRAT ED ESPERTI TROVERANNO SPECIALISTI CONTRO

Considerando che la risposta agli incidenti informatici è una copertura completa prima, durante e dopo l'incidente; Notando che continueranno a sviluppare il loro approccio proattivo alla difesa informatica, Karaismailoğlu ha fornito le seguenti informazioni sull'esercizio:

“Con questo esercizio, miriamo a migliorare la capacità delle nostre istituzioni partecipanti di resistere agli attacchi informatici, migliorare il loro coordinamento interno e interistituzionale e aumentare il loro livello di preparazione. In questo processo, le nostre istituzioni sperimenteranno gli attuali rischi e impatti sulla sicurezza informatica e diventeranno parte della cooperazione nazionale nella prevenzione delle minacce informatiche. Anche; Miriamo anche a contribuire al loro lavoro futuro consentendo loro di vedere le loro carenze nell'ambiente di simulazione. Le nostre esercitazioni nazionali sulla sicurezza informatica sono anche una preziosa piattaforma per la condivisione di esperienze tra le nostre istituzioni. Nell'ambito del National Cyber ​​Shield Exercise 2021; Dalla salute all'istruzione, dall'energia alle banche, dall'editoria alla gestione dell'acqua, i team di sicurezza informatica di 36 diverse istituzioni e organizzazioni e 135 esperti di sicurezza informatica in questi team avranno l'opportunità di mettere alla prova le proprie conoscenze e competenze. Come risultato di questi esercizi, noi; Cyber ​​hacker e terroristi troveranno di fronte a sé professionisti esperti. Grazie agli esperti informatici che abbiamo formato; Se ci sono, colmeremo le nostre lacune e troveremo i metodi per eliminare gli attacchi nel modo più efficace. La nostra esercitazione, la cui infrastruttura tecnica è stata completamente sviluppata da USOM, consiste in diversi scenari che includono i tipi più comuni di attacchi informatici, minacce realistiche e i vettori di minacce più aggiornati".

Armin

sohbet

    Sii il primo a commentare

    Yorumlar