GIUDICE Air Command Control System

sistema di controllo del comando aereo prevalente
sistema di controllo del comando aereo prevalente

Al fine di sviluppare un sistema di controllo del comando aereo, che sarà sviluppato in linea con le esigenze operative nazionali che saranno determinate dal comando dell'aeronautica turca e consentirà di integrarlo perfettamente con i sensori, i sistemi d'arma e gli elementi di controllo del comando che sono previsto per essere incluso nell'inventario in futuro, con l'approvazione del Ministero della Difesa Nazionale, il protocollo dell'Aeronautica A è stato firmato con il Comando delle forze armate turche. Inoltre, nel 31.03.2020 è stato firmato un accordo di esportazione a seguito delle attività di marketing e sviluppo commerciale che svolgiamo dal 2014 per soddisfare le esigenze di controllo dell'Air Command del Comando delle forze aeree di un altro paese. Il sistema di controllo del comando aereo HAKİM, che svilupperemo come ASELSAN nell'ambito del suddetto Accordo e Protocollo, sarà il primo sistema di controllo del comando aereo sviluppato con mezzi nazionali nel nostro paese, e in questo modo la Turchia sarà tra i pochi paesi che sviluppano ed esportano il proprio sistema di controllo del comando aereo.

Il sistema di controllo del comando aereo HAKİM, che corrisponde alla parte in tempo reale del progetto ACCS, sviluppato da oltre 20 anni all'interno della NATO, include Sensor Data Fusion (SFP - Sensor Fusion Post), RPC - Recognized Air Picture Production Center e Airborne Air Picture Production Center Lo stiamo sviluppando come un sistema di comando e controllo compatibile con gli standard NATO che fornirà capacità di Mission and Traffic Control (ACC - Air Command Control). In accordo con i piani di missione e operativi preparati a livello strategico e operativo all'interno dell'Aeronautica Militare; Il sistema di controllo del comando aereo HAKİM sarà in grado di consentire attività di comando e controllo della situazione attuale in tempo reale a livello tattico e operativo.

In questa direzione:

  • Controllerà e gestirà i radar di allerta precoce di proprietà dell'Aeronautica e creerà un'immagine aerea locale (LAP - Local Area Picture) accurata e affidabile fondendo i dati radar che riceve.
  • Creerà un'immagine aerea riconosciuta (RAP) che consente la diagnosi automatica o manuale delle piste aeree, ATO/ACO/Piano di volo/IDCBO e basata sull'intelligence.
  • Creerà un Joint Environment Picture (JEP) correlando le tracce aeree e superficiali da ottenere dalle Forze Terrestri e Navali attraverso i relativi Link.
  • Consentirà l'esecuzione di attività di controllo procedurale dello spazio aereo e di controllo del traffico aereo. Avrà la valutazione della minaccia e algoritmi di assegnazione delle armi per determinare l'elemento di prevenzione più efficace contro gli elementi di minaccia al momento più appropriato.
  • Per l'intercettazione aria-aria, consentirà l'assegnazione dei bersagli ai caccia, la creazione della geometria dell'intercettazione e il controllo di volo positivo e procedurale degli aerei da combattimento.
  • Consentirà l'assegnazione degli obiettivi ai sistemi missilistici terrestri (SAM) per l'intercettazione terra-aria e la valutazione della situazione ottenendo informazioni sui risultati dell'assegnazione degli obiettivi.
  • HAKİM avrà la capacità di lavorare in modo completamente integrato e armonioso con sistemi come Air Command Control System, Air Force Information System (HvBS) e Air Defense Radio Network (HSTA). Inoltre, grazie alle interfacce Link-1/Link-11/Link-16 e Jreap-C di cui disporrà, sarà in grado di lavorare in armonia con i sistemi di comando e controllo e i sistemi d'arma compatibili con la NATO.
  • Il sistema di comando e controllo di allarme aereo HAKİM funzionerà in piena integrazione con il sistema RadNet di nuova generazione, il radar EIRS, i sistemi missilistici di difesa aerea HİSAR e SİPER, che entreranno nell'inventario dell'Aeronautica Militare nel prossimo futuro.
  • Con la sua versione Overseas, HAKİM disporrà di un'infrastruttura in grado di funzionare in piena integrazione con i radar e i sistemi d'arma del blocco orientale.

Stiamo pianificando di inserire il sistema di comando e controllo aereo, che sarà sviluppato nell'ambito del progetto HAKİM, nell'inventario delle forze aeree di entrambi i paesi nel 2023. Nell'ambito di questo progetto, il Comando dell'aeronautica turca disporrà di un sistema nazionale di controllo del comando aereo secondo gli standard NATO, nonché la capacità di lavorare e operare insieme all'aeronautica del paese in questione. A lungo termine, con l'inclusione del sistema HAKİM nell'inventario di altri possibili paesi, sarà fornita l'infrastruttura affinché le nostre forze aeree possano collaborare con le forze aeree di diversi paesi.

Armin

sohbet

    Sii il primo a commentare

    Yorumlar