La prima collana del Bosforo 'Ponte dei martiri del 15 luglio'

La prima collana di Istanbul Bosforo, Ponte dei Martiri di Luglio
La prima collana di Istanbul Bosforo, Ponte dei Martiri di Luglio

15 luglio Ponte dei Martiri, già Ponte sul Bosforo o Primo Ponte, con riferimento ad essere il primo ponte costruito sullo stretto; È uno dei tre ponti sospesi situati sul Bosforo, che collega il Mar Nero e il Mar di Marmara. I piedi del ponte sono a Ortaköy sul lato europeo e Beylerbeyi sul lato anatolico.


Il ponte sul Bosforo, noto anche come il primo ponte, come il primo ponte costruito sul Bosforo, fornisce il trasporto via terra tra i due lati della città, insieme al ponte Fatih Sultan Mehmet e al ponte Yavuz Sultan Selim. La costruzione del ponte è iniziata il 20 febbraio 1970, il 30 ottobre 1973 della Repubblica di Turchia in onore del 50 ° anniversario della cerimonia di stato è stata aperta dal presidente Fahri Koruturk. Mentre era il quarto ponte sospeso più lungo del mondo quando la sua costruzione è stata completata, si è classificato ventunesimo nel 2012.

Il nome ufficiale del ponte il 26 luglio 2016, Turchia 2016, modificato il 15 luglio per commemorare il Ponte dei Martiri sul ponte dei cittadini che hanno perso la vita durante il colpo di stato militare.

Collegare le due sponde del Bosforo con un ponte è stato un pensiero che è stato sottolineato fin dall'antichità. Secondo le informazioni un po 'confuse con la leggenda, il primo a costruire un simile ponte fu il re persiano Dario I, che governò tra il 522-486 a.C. Nella sua campagna contro gli Sciti, Dario guidò le sue truppe dall'Asia all'Europa sul ponte che l'architetto Mandrokles costruì collegando navi e zattere fianco a fianco.

Successivamente, fu solo nel XVI secolo per costruire un ponte sul Bosforo. Il famoso artista e ingegnere Leonardo da Vinci fu il sultano ottomano del periodo nel 16. Rivolgendosi a Bayezid con una lettera, propose di costruire un ponte sul Corno d'Oro e di estenderlo (sul Bosforo) fino all'Anatolia, se lo desiderava.

Nel 1900, un francese di nome Arnaudin preparò un progetto per un ponte sul Bosforo. Questo progetto di ponte, che è considerato passare la ferrovia e ha due luoghi separati, uno tra Sarayburnu-Üsküdar e uno tra la Fortezza Rumeli e Kandilli, non è stato approvato.

Nello stesso anno, una compagnia chiamata Bosphorus Railroad Company fece domanda per costruire un ponte tra le fortezze sul Bosforo. Secondo il progetto presentato con la domanda, la campata che doveva essere attraversata dal ponte era divisa in quattro da tre grandi gambe in muratura, e su queste gambe veniva portato il ponte costituito da una "rete di ferro sospesa con fili d'acciaio". Un elemento ornamentale, costituito da una cupola circondata da quattro minareti, era posto su ciascuna delle gambe e nel saggio si diceva che questi elementi fossero modellati dall'architettura dell'Africa nord-occidentale. Il nome "Hamidiye" è stato ritenuto appropriato per il ponte "che avrà una vista magnifica", ma il sultano del periodo II. Abdulhamid non ha accettato questo progetto.

Il tentativo successivo è arrivato da Nuri Demirağ, un imprenditore edile e uomo d'affari durante l'era repubblicana. Demirağ, che ha firmato un accordo con una società americana chiamata Bethlehem Steel Company nel 1931, ha preparato un progetto di ponte da costruire tra Ahırkapı e Salacak, basato sul ponte sospeso della baia di Oakland a San Francisco, e lo ha presentato ad Atatürk. 2.560 m di questo ponte con una lunghezza totale di 960 m passerebbero sulla terra e 1.600 m sul mare. Questa seconda sezione si troverebbe su 16 piedi in mare, con un ponte sospeso lungo 701 m nel mezzo. Avrebbe una larghezza di 20,73 me un'altitudine di 53,34 m. Si prevedeva inoltre che le linee di tram e autobus diverse dalle ferrovie attraversassero il ponte. Anche questo progetto, che Demirağ ha cercato di far accettare fino al 1950, non si è avverato.

I tedeschi si occuparono anche del ponte sul Bosforo. Lo studio Krupp è stato fondato dall'architetto tedesco Prof. Suggerì che Paul Bonatz conducesse uno studio e una ricerca su un tale ponte nel 1946. La posizione più adatta è stata determinata tra Ortaköy e Beylerbeyi dagli assistenti di Bonatz e Krupp ha preparato una proposta di progetto di conseguenza. Ma nemmeno questo tentativo è giunto a una conclusione.

Nel 1953, su richiesta del governo del Partito Democratico, fu istituito un comitato composto dai rappresentanti della municipalità di Istanbul, della direzione generale delle autostrade e dell'ITU per esaminare la questione del ponte sul Bosforo. Questo comitato ha concluso che la questione dovrebbe essere esaminata bene vista la sua importanza e ha deciso che l'indagine dovrebbe essere svolta da una società esperta. Nel 1955, la Direzione generale delle autostrade consegnò lo studio all'azienda statunitense De Leuw, Cather and Company. Nel 1958 fu fatto un annuncio internazionale per la preparazione di un progetto di ponte sospeso tra Ortaköy e Beylerbeyi, dove la società aveva stabilito, e per i servizi di controllo. Un progetto è stato preparato da Steinman, Boynton, Granquist e società londinesi selezionate tra le applicazioni. Tuttavia, le difficoltà finanziarie e gestionali che ne seguirono hanno impedito l'attuazione di questo progetto.

Nello stesso anno i tedeschi attaccarono anche il ponte sul Bosforo. Lo studio Dyckerhof e Widmann si è rivolto al governo con una proposta di progetto preparata da Gerd Lohmer, un architetto esperto di ponti. Secondo questa proposta, l'impalcato del ponte era costituito da un nastro spesso solo 60 cm, che era fatto di cemento precompresso. In altre parole, il ponte non era una sospensione, ma un ponte di tensione. Il suo ponte era seduto su due gambe nel mare. La distanza tra i moli a 300 metri dal terreno era di 600 metri. Ogni pilastro era costituito da due console lunghe 150 m, che si aprivano a ventaglio su entrambi i lati. Come il ponte, i pilastri erano alti solo 60 m; Pertanto, si è sostenuto che un ponte sospeso che attraversasse la stessa campata non avrebbe rovinato l'orizzonte del Bosforo, come le torri che avrebbero dovuto essere circa tre volte più alte. La proposta è stata respinta quando un consiglio di esperti di urbanistica, architettura ed estetica per esaminare la questione ha deciso che un ponte sospeso avrebbe avuto un aspetto migliore sul Bosforo.

Processo di fabbricazione

Il progetto, preparato da Steinman, Boynton, Granquist e London, era incompleto e inadeguato a causa del cambiamento e del progresso della tecnologia nel frattempo. Nel 1967, quattro società di ingegneria straniere specializzate nel settore furono chiamate a preparare un nuovo progetto e nel 1968 fu firmato un accordo con la società britannica Freeman, Fox and Partners, che fece la proposta più appropriata. Un consorzio di società tedesche denominate Hochtief AG e società britanniche denominate Cleveland Bridge and Engineering Company ha vinto la gara per selezionare la società per eseguire la costruzione.

La costruzione del ponte iniziò il 20 febbraio 1970. Nel marzo 1970 iniziò lo scavo dei piedi di Ortaköy e subito dopo lo scavo dei piedi di Beylerbeyi. L'assemblea della torre è stata avviata il 4 agosto 1971. Il primo giunto è stato ottenuto tirando il filo guida nel gennaio 1972. I processi di tensione e torsione dei fili sono iniziati il ​​10 giugno 1972 e sono proseguiti fino all'apertura del ponte. Nel dicembre 1972 è stato avviato il primo impalcato da montare sulle funi d'acciaio tese al ponte con un sistema oscillante. Impalcati cavi erano collegati alle funi di sospensione per mezzo di argani e paranchi in cima alle torri. Il sollevamento dei ponti è stato avviato al centro del ponte, rispettivamente, verso entrambe le estremità in numero uguale. L'assemblaggio dell'ultimo impalcato fu completato il 26 marzo 1973. Quindi, 60 ponti sono stati saldati insieme. Era quindi la prima volta che passava dall'Asia all'Europa a piedi. Nell'aprile 1973 iniziò la colata di asfalto a doppio strato con una lega di gomma e il processo di colata di asfalto fu completato il 1 ° giugno 1973. La costruzione dei viadotti di accesso (passando per Ortaköy e Beylerbeyi) fu completata nel maggio 1973. L'8 giugno 1973 fu condotto il primo test di transito dei veicoli.

Fu messo in servizio dal presidente Fahri Korutürk il 30 ottobre 1973, in occasione del 50 ° anniversario della proclamazione della Repubblica. Il costo del ponte, la cui costruzione è stata completata in tre anni, è di US $ 21.774.283 secondo l'accordo. Quando è stato costruito, quando gli USA erano esclusi dalla valutazione, era il ponte sospeso più lungo del mondo.

lineamenti

Il 15 luglio Martyrs Bridge è costituito da una torre di trasporto su ciascun lato del Bosforo e un ponte sospeso da due cavi principali tra di loro. Ciascuna torre portante ha due pilastri verticali a sezione scatolare e questi sono collegati tra loro in tre punti da tre travi orizzontali a sezione scatolare. Il ponte si trova su quella più bassa di queste travi ad entrambe le estremità. Ci sono ascensori per passeggeri e servizi nelle torri alte 165 m in acciaio dolce e ad alta resistenza. Gli ascensori per passeggeri sono per dieci persone ciascuno, gli ascensori di servizio che trasportano il personale di manutenzione sono per otto persone ciascuno.

L'impalcato di 33,40 m di larghezza è composto da 60 unità di pannelli in lamiera cava irrigidita. Queste unità, collegate tra loro mediante saldatura, sono alte 3 me larghe 28 m. Su entrambi i lati sono presenti console larghe 2,70 m. Ci sono sei binari, tre partenze e tre arrivi, sul ponte, il cui punto medio è a 64 m sopra la superficie del mare, e percorsi pedonali sono situati sulle console ai lati.

Con una lunghezza totale di 1.560 me una campata intermedia di 1.074 m tra le due torri, i cavi di sospensione che collegano la natura del ponte ai cavi principali sono disposti inclinati anziché rettilinei. Tuttavia, quando sono state rilevate le crepe causate dalla fatica del metallo nei cavi di sospensione obliqui del ponte Severn in Inghilterra, che era simile a questo ponte, il diametro dei cavi principali portanti del ponte Fatih Sultan Mehmet, che fu costruito più tardi sul Bosforo, era di 58 cm nella campata centrale, e le torri erano è di 60 cm tra i tenditori posteriori. Le estremità di questi cavi sono cementate al terreno roccioso con blocchi di ancoraggio.

Trafik

D 100 Ponte sul Bosforo che attraversa l'autostrada, il collegamento fisso tra Europa e Asia è molto importante sia per la Turchia che per la rete di trasporto pubblico di Istanbul. Dalla sua apertura, l'incremento del traffico è stato molto superiore alle attese; Nell'anno di prima messa in servizio del ponte, il passaggio medio giornaliero dei veicoli è stato di 32mila, mentre questo numero è salito a 1987mila nel 130 e 2004mila nel 180.

Nel 1991, ai veicoli di stazza pesante (4 tonnellate e oltre), esclusi gli autobus, fu vietato l'attraversamento del ponte. Oggi, solo gli autobus municipali, gli autobus pubblici e gli autobus con licenza di trasporto turistico, auto e moto possono attraversare il ponte sul Bosforo.

Il ponte sul Bosforo è chiuso al traffico pedonale dal 1978.

illuminazione

L'impianto di illuminazione e illuminazione del Ponte sul Bosforo è stato attivato con una cerimonia e uno spettacolo di luci tenutosi il 22 aprile 2007. Gli apparecchi a led che cambiano colore utilizzati nel ponte sono di lunga durata, hanno un basso consumo energetico e sono noti per essere rispettosi dell'ambiente. L'intero ponte è stato illuminato con 16 milioni di apparecchi a LED a colori che possono essere modificati. Durante l'installazione dell'attrezzatura, 236 moduli luminosi a LED e oltre 2000 metri di cavo sono stati fissati su 7000 funi di sospensione a V. Durante questo studio, 12 tecnici di accesso su fune hanno effettuato una discesa verticale su fune per oltre 9000 metri. Questa installazione è stato il più grande progetto di accesso su fune realizzato fino al 2007 in Turchia.


sohbet

Feza.Net

Sii il primo a commentare

Yorumlar

Articoli correlati e pubblicità