Il tè di bufalo è rinato

Il tè di bufalo è rinato
Il tè di bufalo è rinato

La municipalità metropolitana di Smirne ha risolto un altro problema ambientale della città. È stato completato il progetto di riabilitazione, che è stato attuato dalla Direzione generale dell'IZSU, nella regione in cui il torrente Manda, attraversando la città, incontra la baia di Izmir. Pulito e alimentato con acqua di mare, Manda Stream ha un aspetto nuovo di zecca visivamente.


Dopo due mesi di lavoro svolto dalla direzione generale IZSU del comune metropolitano di Izmir sul torrente Manda, è stato impedito il flusso di inquinamento nel Golfo e un nuovo centro di attrazione è stato portato in città. Un progetto di miglioramento completo è stato implementato nell'area in cui il torrente Manda che scorre nella baia di Izmir incontra il mare. È tra i quartieri con i centri più residenziali e commerciali di Izmir Bayraklı60 dipendenti, 26 camion e 11 macchine movimento terra hanno lavorato ininterrottamente per due mesi nell'ambito del progetto, che è stato trasferito a un nuovo anno. La direzione generale dell'IZSU, che ha condotto per la prima volta uno studio così completo nel torrente Manda, che ha trasportato suolo e fango nella baia nel corso della sua storia, ha anche eliminato il problema degli odori nella regione con il lavoro di miglioramento permanente.

L'acqua di mare viene pompata con pompe

Nell'ambito degli studi, i team di İZSU hanno rimosso il fango che raggiungeva un'altezza media di 6-7 metri, quindi hanno posato sul terreno blocchi di pietra da 200-400 chilogrammi e lo hanno ricoperto di cemento. Per risolvere il problema dell'inquinamento e degli odori causati dalle acque stagnanti accumulate nel letto del torrente durante le stagioni secche, sono state installate pompe di circolazione dal punto in cui il torrente Manda incontra la baia. L'acqua pulita prelevata dal mare viene conferita al torrente attraverso una condotta di 1 chilometro. Nei lavori eseguiti su una superficie complessiva di 13mila metri quadrati sono stati rimossi dal terreno 60mila metri cubi di fanghi.

Il mese scorso il sindaco della municipalità metropolitana di Smirne, Tunç Soyer, ha esaminato i lavori nella regione sul posto e ha ricevuto informazioni sul progetto da Aysel Özkan, direttore generale di İZSU.



chiacchierare

Sii il primo a commentare

Yorumlar