Chi è Abdi İpekçi?

Chi è Abdi İpekçi
Chi è Abdi İpekçi

Abdi İpekçi (9 agosto 1929-1 febbraio 1979), giornalista e scrittore turco. Dopo aver completato la sua istruzione primaria, si è diplomato alla Galatasaray High School. Poi ha continuato per un po 'alla Facoltà di Giurisprudenza. Ha lavorato come reporter sportivo, segretario di pagina e redattore capo per vari giornali come Yeni Sabah, Yeni İstanbul e İstanbul Ekspres Newspaper. Divenne redattore capo del Milliyet Newspaper (1954), pubblicato da Ali Naci Karacan, e dopo un po 'divenne redattore capo.


Sono stati uccisi dal 1961 e dal 1 febbraio 1979 fino alla data dello stesso quotidiano başyazarlıg mentre camminavo Abdi Ipekci, Unione dei giornalisti della Turchia, Presidenza dell'Istituto di stampa della Turchia, Associazione dei giornalisti di Istanbul e vicepresidenza del Press Institute International, che si trova nella Sala stampa della Corte di dovere come segretario generale. Nei suoi articoli ha difeso il kemalismo, la pace, la libertà di pensiero, l'indipendenza e l'integrità del Paese. Sono cugini dell'ex ministro degli Esteri İsmail Cem.

Assassinio e morte

İpekçi, che ha favorito un consenso costruttivo tra il governo ei leader dell'opposizione al fine di prevenire le turbolenze e il terrorismo negli anni '1970, e ha chiesto che la partigianeria e il sentimentalismo fossero sostituiti da una pratica razionale, moderna e moderata nell'amministrazione statale, la notte del 1 ° febbraio 1979, Mehmet È stato ucciso da Ali Ağca. La dichiarazione di Mehmet Ali Ağca afferma di aver sparato 5-6 colpi contro Abdi İpekçi. Tuttavia, 9 bossoli di proiettile sono stati sequestrati sulla scena. Questo ha dimostrato che c'era una seconda persona. È anche Oral Çelik. Oral Çelik e Mehmet Şener hanno progettato l'assassinio insieme e Mehmet Ali Ağca si è poi unito a loro come sicario.

Mehmet Ali Ağca fu processato con l'esecuzione per l'assassinio di İpekçi e fu rapito dalla prigione militare di Maltepe, una delle prigioni militari meglio protette del paese, nel 1979.

Abdullah Çatlı fu catturato a Sakarya nell'agosto 1978 mentre era ricercato per l'assassinio di Bedrettin Cömert. È stato rilasciato dopo 48 ore. Mentre Çatlı, che Uğur Mumcu ha definito la figura chiave nell'omicidio di İpekçi, è stato perquisito per il caso 'MHP' nel febbraio 1982, è stato catturato con Mehmet Şener a Zurigo con un passaporto falso ed è stato rilasciato 48 ore dopo.

Uğur Mumcu: "Se Şener viene restituito, İpekçi sarà illuminato, ogni secondo perso è importante". ha scritto. Ma non secondi, passarono i mesi, Şener fu processato e rilasciato per mancanza di prove.

Oral Çelik è stato catturato in Svizzera nel 1982. È stato rilasciato dopo 10 giorni. Dopo essere tornato in Turchia nel periodo nel fascicolo dell'omicidio di Malatya, è stato giudicato essere rilasciato in caso di perdita di un documento.

Yalçın Özbey, che Ağca ha detto di aver innescato l'omicidio di İpekçi, è stato arrestato nel 1983 nel club locale da lui operato in Germania ed è stato rilasciato due mesi dopo.

La dichiarazione di Mehmet Ali Ağca

“Yavuz (Çaylan) mi ha informato che l'auto di İpekçi stava arrivando e gli ho detto di andare alla macchina e metterla in moto prima di scappare. Quando l'auto di İpekçi ha rallentato all'angolo, ho corso e ho sparato 4 o 5 colpi. Sono tornato di corsa alla macchina. Yavuz, funzionava, ci siamo seduti davanti e siamo scappati a tutta velocità. "

Opere pubblicate

  • Africa (1955)
  • The Inner Face of the Revolution (con D.Sami Coşar, 1965)
  • Da quattro strade del mondo (1971)


chiacchierare

Sii il primo a commentare

Yorumlar