Dov'è Anavarza Ancient City? Storia e storia della città antica di Anavarza

Dov'è l'antica città di Anavarza la storia e la storia dell'antica città di Anavarza
Foto: wikipedia

Anavarza, l'antica città situata nella regione cilica, all'interno dei confini di Kozan, all'incrocio dei confini del distretto di Kadirli, Ceyhan e Kozan. I suoi dintorni sono usati come una passeggiata. Anavarza, che è uno dei centri importanti della pianura cilica, è chiamato Anazarbos, Anazarba, Aynızarba o Anazarbus in antiche fonti. L'antica città nel villaggio di Dilekkaya, circa 70 km a nord-est di Adana, si trova su una collina che si erge come un'isola 8 km a nord del luogo in cui il flusso di Sunbas incontra Ceyhan.


Non ci sono quasi informazioni sulla storia della città prima del periodo imperiale romano. La città, che fu visitata dall'imperatore Augusto nel 19 ° secolo a.C., iniziò a essere conosciuta come "Cesarea vicino ad Anazarbus". Si può pensare che il nome Anazarbus o Anabarzus appartenga principalmente alla massa rocciosa alta 200 metri, che domina la città ed è una delle formazioni fisiche più sorprendenti della pianura di ukukurova, e forse fu distrutta dal nome dell'antico persiano Na-barza ("Invincibile").

Anavarza non mostrò una grande presenza durante i primi due secoli del periodo imperiale romano, fu oscurata dalla capitale del cilio Tarso. Tarso è sopravvissuto fino ad oggi, ma in cambio ha perso gran parte dei suoi monumenti storici. Durante la guerra al potere di Settimio Severo, uno degli imperatori romani, con Pescennius Niger, la città, che si schierò dalla parte di Severo, fu premiata dopo aver sconfitto il Niger nel 194 a Isos e aver iniziato a vivere nel periodo più luminoso della sua storia. Fu la metropoli degli stati di Cilicia, Isauria e Likaonia tra il 204-205.

Anavarza, come altre città ciliciane, fu conquistata dal re sasaniano Shapur nel 260. Anavarza, che fu distrutta dagli Isaurian Balbinos nel 4 ° secolo, l'imperatore II. Fondata nel 408 al tempo di Teodosio, la Cilicia divenne la capitale della secunda e dello stato.

La città, che fu danneggiata dal grande terremoto del 525, fu riparata dall'imperatore Giustiniano e onorata con il nome Iustiniopolis. Tuttavia, nel 561, fu sottoposto per la seconda volta a un disastro di terremoto e ad una grande piaga che seguì immediatamente. La città, che rimase nella regione di confine tra gli stati arabo e greco dopo l'avvento dell'Impero islamico, fu costantemente distrutta da incursioni e guerre e perse gran parte della sua popolazione.

Regno di Cilicia e Kozanoğlu Principato

A metà dell'XI secolo, la città fu stabilita con gli armeni che furono immigrati dalle terre armene appena conquistate dallo stato bizantino nella regione di Kars.

In seguito al fallimento dell'autorità centrale in Anatolia dopo la battaglia di Manzikert, il capo militare armeno di nome Rupen, che era presunto figlio o nipote dell'ultimo re armeno di Kars, sequestrò la Sis (Kozan) e una serie di castelli bizantini intorno al 1080 e dichiarò il suo principato. La famiglia Rupen riuscì a mantenere la sua sovranità fino al 1097 con il sostegno dei crociati che arrivarono nella regione dopo il 1277 e dei mongoli dopo il 1375. Il discendente di Rupen II. Levon (1189-1219) rafforzò la sua sovranità nell'area che si estendeva da Anamur a Iskenderun Beleni e nel 1199 indossò la corona del "Re dell'Armenia", che fu conquistata dal Papa.

Il castello di Anavarza, che fu ricostruito durante i figli di Rupen, ha acquisito importanza come una delle due residenze principali della dinastia (insieme al castello di Sis) e il luogo in cui furono sepolti i membri della dinastia. Fino agli anni '1950, i monumenti e le tombe che si possono vedere nel castello erano ancora distrutti e mancavano le loro iscrizioni.

Nella regione di Anavarza del XIV secolo, i turkmeni di Varsak e Avşar hanno dominato i castelli di Sis e Anavarza sotto il dominio dei Kozanoğulları del 14 ° secolo. si sono opposti alla politica. Sul Principato di Kozanoğlu, fu inviato a Fırka-y İslahiye sotto il comando di Derviş Pasha nel 16-1864.


Sii il primo a commentare

Yorumlar