Il coordinamento di Kanal o Istanbul fa appello al cambiamento del piano ambientale

o il canale o il coordinamento di Istanbul si sono opposti al cambiamento nel layout dell'ambiente
o il canale o il coordinamento di Istanbul si sono opposti al cambiamento nel layout dell'ambiente

Ya Kanal Ya İstanbul Il coordinamento si è opposto al cambiamento apportato dal Ministero dell'Ambiente e dell'urbanizzazione nel Piano ambientale in scala 1 / 100.000 dell'area della Riserva della Riserva europea della Provincia di Istanbul per preparare l'infrastruttura di Kanal Istanbul. I cittadini, che si sono riuniti di fronte alla direzione provinciale per l'ambiente e l'urbanizzazione di Istanbul, hanno portato lo stendardo del "Progetto di affitto e saccheggio" e "Nessun canale a Istanbul" aprendo lo stendardo "Bilancio del terremoto, non canale".


Kemal Doksanyedi ha letto la dichiarazione della stampa per conto di Kanal Ya İstanbul.

Doksanyedi ha dichiarato che il Ministero dell'Ambiente e dell'urbanizzazione si è riunito per contestare le modifiche apportate al Piano ambientale della scala 1 / 100.000 di Area Side Building europea di Istanbul per preparare la base del Kanal Istanbul.

"IL NUOVO PROGETTO DELLA CITTÀ È UN INVITO PER IL KILLER"

Doksanyedi, che ha affermato che gli scienziati hanno predetto che 1 milione di residenze a Istanbul non sono sicure e che oltre 100 mila residenze possono essere distrutte in un possibile terremoto, "Ripetiamo ancora una volta come Kanal Ya İstanbul Coordinamento: mentre le persone sono senzatetto a causa di cattive costruzioni, non a causa di un terremoto, Un bilancio per i terremoti dovrebbe essere assegnato al Progetto Canale, che produrrebbe una manciata di ricchi. Per questo motivo, uno dei motivi importanti della nostra obiezione alla modifica apportata al Piano ambientale è il titolo del terremoto. Gli scienziati del terremoto affermano apertamente che la bocca del canale di Marmara sarà gravemente colpita dal terremoto di Istanbul. Il cambio di piano prevede l'istituzione di una nuova città con una popolazione di fino a 3 milione nella regione in cui si trovano 1 linee di faglia vive. Questo accordo amplifica gli effetti del terremoto e del rischio di tsunami. Il New City Project è un invito al massacro ”.

"I PROCESSI EIA SONO LEGGI"

Doksanyedi, che ha elencato le sue obiezioni al cambiamento del piano che causerà una grave distruzione ecologica a Istanbul, ha dichiarato: “I processi di pianificazione e i processi VIA sono illegali e quindi non vi è tale cambiamento nel piano. La modifica del piano contraddice le principali decisioni del piano ambientale di Istanbul con una scala di 1/100 000. In questo senso, è illegale e assente. La sospensione urgente di modifiche al piano 1/100 000 prima che il processo di VIA sia completato indica un difetto nella base giuridica del piano. Il rapporto VIA è approvato dopo che il piano è stato sospeso, il che significa che il piano in sospeso non è il rapporto VIA. La sospensione del piano senza che l'obiezione sia valutata o addirittura in attesa dell'ultimo giorno del periodo di obiezione, e il suono di "questo canale sarà realizzato comunque" che sorge dal governo significa imporre un processo illegale al pubblico. Quando si confrontano il rapporto VIA e la modifica del piano, le differenze in termini di limiti del progetto attirano l'attenzione. Da qui, è possibile affermare chiaramente che la modifica del piano della relazione VIA non può essere una relazione VIA. "

"I VILLAGGI RIMUOVERANNO E NESSUN CIMITERO"

Dichiarando che i principi di pianificazione di livello superiore non sono presi in considerazione nel cambio di piano, Doksanyedi ha dichiarato: “Vi è un'incongruenza tra le note del piano di modifica del piano e il piano: bacini di acqua potabile dei componenti principali della cintura ecologica e corridoi che sono indispensabili per lo sviluppo sostenibile di Istanbul nel Piano ambientale di Istanbul e aree forestali. Sebbene sia chiaramente affermato che i componenti principali delle cinture e dei corridoi ecologici, che sono indispensabili per lo sviluppo sostenibile di Istanbul, sono i bacini di acqua potabile e le aree forestali, con questa accettazione non è stato preparato un cambio di piano 1/100 000. Vi sono incoerenze tra le note del piano e il piano. La partecipazione non è stata osservata: al fine di partecipare alla preparazione del piano, non sono state fornite informazioni con metodi quali riunioni, seminari, annunci e opinioni di governi locali, università, camere professionali e organizzazioni non governative. Secondo il rapporto della VIA, beni culturali come Bathonea Ancient City sulla riva del lago Küçükçekmece e le Grotte di Halfburgaz, uno dei primi insediamenti di Istanbul, saranno inghiottiti dal progetto. I villaggi spariranno, i cimiteri scompariranno. Non si basa sull'interesse pubblico. L'approccio di pianificazione di Yenişehir è in contraddizione con i tre piani principali che sono stati fatti finora per Istanbul; È un approccio imperativo, non "olistico", "particella / proiettista", non solo perseguendo l'equilibrio tra uso e conservazione, ma usando decisioni politiche, partecipative e partecipative. È lontano dall'interesse pubblico. Tali progetti attiveranno altri nuovi investimenti e costruzioni illegali intorno a progetti realizzati con decisioni autonome che interrompono l'integrità del piano e causano un circolo vizioso che distrugge le aree sensibili nel nord della città. Il progetto spezzerà tutti gli assi infrastrutturali e dei trasporti su scala urbana e imporrà un costo sociale ed economico molto elevato e non prioritario al pubblico, e in questo senso non è una perdita per l'interesse pubblico. "

"IN CONTRATTO CON LE CONVENZIONI INTERNAZIONALI"

Canale / New Town progetto, la Turchia è un partito, in particolare a Montreux, Ramsar e il trattato di Parigi è stato Ottanta ha dichiarato che, contrariamente a molte convenzioni internazionali, tra cui, "non costano la distruzione della natura. La geografia costiera del Mar Nero si deteriorerà. Le risorse idriche della povera Istanbul scompariranno. Il diritto alla vita, il diritto all'acqua, è preso dalle generazioni di base e future. Chi può calcolare il costo della distruzione della natura su questa scala, come, come? È un progetto che trascura il diritto della città e cerca il diritto alla vita della società, delle generazioni future e di tutti gli esseri viventi. "

A seguito del comunicato stampa, i cittadini hanno presentato le loro petizioni al ministero, che hanno contestato la modifica del piano ambientale del Ministero dell'ambiente e dell'urbanizzazione. (UNIVERSAL)



Ricerca di notizie ferroviarie

Sii il primo a commentare

Yorumlar